mercoledì, Luglio 17, 2019

La Stazione Leopolda è un centro culturale ricavato in ambienti di pregio storico e architettonico che promuove numerose iniziative e progetti, contribuendo in modo significativo al rafforzamento del tessuto sociale e alla crescita democratica della città.

Ogni giorno la Stazione è frequentata da cittadini di ogni età (bambini, ragazzi, adulti e anziani), che partecipano alle attività organizzate direttamente, dalle associazioni aderenti, dalle istituzioni o dagli altri soggetti pubblici e privati.

La Leopolda è stata una delle prime stazioni ferroviarie costruite in Italia. Realizzata nel 1844 dal Granduca Leopoldo II di Toscana, dal 1929 ha ospitato il mercato ortofrutticolo.
In seguito al trasferimento del mercato, un ampio gruppo di associazioni elaborò il progetto per la trasformazione della struttura in centro socio-culturale. Nel 1996 il Comune di Pisa adottò il progetto e avviò i lavori di restauro. Le opere sono state effettuate grazie ad un finanziamento europeo accordato dalla Regione Toscana per la realizzazione di un centro culturale gestito dall’associazionismo cittadino.
Come naturale approdo del percorso svolto, le associazioni hanno assunto la gestione della struttura, convergendo nel medesimo soggetto collettivo, l’Associazione “Casa della Città Leopolda”.
Gli spazi sono aperti dal 2002.

La Leopolda Storica costituisce il nucleo principale dell’intero complesso. La sua estensione totale è di 1.400 mq ed è in grado di ospitare fino a 500 persone. Può essere utilizzata per convegni, fiere, mostre, spettacoli, cene di gala.